Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Signore Gesù Cristo Figlio di Dio abbi pietà di me peccatore


Aiutami, guariscimi, abbi compassione di me Signore Gesù Cristo, aiutami; non farmi peccare contro di te, perché mi sono smarrito. Non fare che io segua la mia volontà, non fare che io vada in rovina con i miei peccati. Abbi compassione della tua creatura, non disprezzarmi perché sono debole, non abbandonarmi perché in te mi rifugio, guarisci l’anima mia perché ho peccato contro di te. Davanti a te sono tutti quelli che mi opprimono e io non ho scampo se non presso di te. Signore, salvami per la tua misericordia. Siano svergognati tutti quelli che si levano contro di me, quelli che cercano l’anima mia per distruggerla perché tu, Signore, sei potente in tutto e a te spetta la gloria, a Dio Padre e allo Spirito Santo, nei secoli dei secoli. Amen.

Isaia di Scete tratto da Asceticon (logos 4,75)
Editori Vari: Libri - Preghiera del Cuore o Preghiera di Gesù - Esicasmo



Titolo Racconti di un pellegrino russo
Autore Anonimo

Prezzo Scontato del 15% Euro 10,20
(Prezzo di copertina Euro 12,00)


Dati 2003, 368 p.
Traduttore Martinelli M.
Editore Bompiani (collana Tascabili classici)

Questo risplendente poema russo è al tempo stesso fiaba poetica e grande trattato spirituale. Della fiaba ha la continuità narrativa, gli ingenui refrain, la candida forma letteraria e la fantasiosa vena lirica. Ma, al di là dell’incantevole storia del pellegrino risoluto a procedere all’infinito, finché non gli sarà svelato il significato delle parole dell’apostolo Paolo: “Pregate senza intermissione”, di cui egli ha colto subito l’aspetto iperbolico (come è possibile, quando siamo tanto occupati a vivere?), palpita un’esperienza mistica profonda, l’inseguimento di una visione ignota e inesplicabile per la quale si abbandona ogni bene e ci si mette in cammino. Così l’opera diventa anche la cronaca del mirabile cammino di fede del pellegrino, fino alla stupefatta ed ebbra convivenza con la Preghiera del Nome, quando non più lui vive la Preghiera ma ne è vissuto, secondo la frase paolina: “Non son più io che vivo, è Cristo che vive in me.” L'autore di questi racconti è ignoto. Secondo la tradizione sarebbe un contadino della provincia di Orel che, al ritorno dalla Terra Santa, si sarebbe fermato sul monte Athos per scrivere la storia del suo viaggio

Spedizione Normalmente in 1 Giorno Lavorativo
Non hai un conto PayPal? - Puoi usare la tua carta di credito


Prezzi Riservati Solo in Italia

per acquisti dall'estero (per il calcolo delle spese postali) contattare info@libreriapaoline.com
reserved price only in Italy for the calculation of shipping charges, contact the e-mail info@libreriapaoline.com
precio reservado sólo en Italia, para el cálculo del transporte cargos, póngase en contacto con el e-mail
info@libreriapaoline.com


Torna Indietro - Pagina Indice
Preghiera del cuore


 

Ricerca personalizzata
Home Page
Questo sito è di proprietà della Libreria Edizioni Paoline
di Pisa Tel. 050-562135



Home Page