Ascolta e Medita Ottobre 2019

Come inserire un font di Google
Preghiere e Commenti a cura di: Silvia e Paolo Sciotti



Giovedì 17 ottobre 2019
Rm 3, 21–30a; Sal 129
Vangelo secondo Luca (11, 47–54)


Preghiera Iniziale

Dal profondo a te grido, o Signore;
Signore, ascolta la mia voce.
Siano i tuoi orecchi attenti
alla voce della mia supplica.
Se consideri le colpe, Signore,
Signore, chi ti può resistere?
Ma con te è il perdono.
(Salmo 130)

Ascolta - Vangelo

In quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, che costruite i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li hanno uccisi. Così voi testimoniate e approvate le opere dei vostri padri: essi li uccisero e voi costruite.
Per questo la sapienza di Dio ha detto: “Manderò loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e perseguiteranno”, perché a questa generazione sia chiesto conto del sangue di tutti i profeti, versato fin dall'inizio del mondo: dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccarìa, che fu ucciso tra l'altare e il santuario. Sì, io vi dico, ne sarà chiesto conto a questa generazione.
Guai a voi, dottori della Legge, che avete portato via la chiave della conoscenza; voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare voi l'avete impedito».
Quando fu uscito di là, gli scribi e i farisei cominciarono a trattarlo in modo ostile e a farlo parlare su molti argomenti, tendendogli insidie, per sorprenderlo in qualche parola uscita dalla sua stessa bocca.

Medita

Dio ha dato la legge per il bene e per la salvezza degli uomini, ma i dottori del tempio la rendono un peso insopportabile con la loro dottrina e la loro interpretazione, e in questo modo innalzano una barriera attorno ad essa. Con il loro comportamento chiudono le porte all'incontro con il Signore. Erigono monumenti ai profeti che nel corso della storia, a causa della Parola di Dio, sono stati uccisi dai loro avi, ma intanto uccidono essi stessi il più grande maestro e profeta, Gesù. Si ascrivono il diritto esclusivo di spiegare la Scrittura e la volontà di Dio, e intanto rifiutano Gesù e impediscono che altri lo riconoscano e giungano, tramite il suo messaggio e la sua opera, alla conoscenza e alla vita eterna. I dottori della legge tolgono la chiave della conoscenza di Dio, perché danno l'immagine di un Dio senza misericordia. Stanno lontani loro e tengono lontani anche gli altri. Ma la sapienza di Dio si servirà della loro insipienza: la croce che essi leveranno sarà l'unica vera chiave per entrare nella conoscenza di Dio.

Per Riflettere

La mancanza di disponibilità alla voce di Dio, la presunzione di non avere nulla da cambiare, ci impediscono di chiedere perdono: e Dio resta lontano, irraggiungibile. Apriamo il nostro cuore, per non rischiare, come gli scribi e i farisei, di chiudere tutte le porte, a noi stessi e agli altri.

Preghiera Finale

O Dio fedele,
tu continui a suscitare anche oggi
autentici testimoni della tua Parola.
Donaci di incontrare questi maestri della vera sapienza
e di accogliere il loro messaggio,
perché ci sia data la chiave della conoscenza
che apre le porte del Regno. Amen.

Indice Ascolta e Medita
Mese di Ottobre 2019




Home Page